Comunicazione Inizio Lavori Asseverata: di cosa si tratta

Comunicazione Inizio Lavori Asseverata: di cosa si tratta

Pratiche edilizie di ristrutturazione straordinaria

Ristrutturare casa conviene sempre, non solo dal punto di vista estetico o funzionale. In Italia, un immobile ristrutturato aumenta di valore dal 10% al 20% in caso di vendita, mentre in caso di locazione a terzi si può richiedere un affitto più alto del 20% rispetto alla media. Attualmente, inoltre, per le ristrutturazioni edilizie si può beneficiare della detrazione fiscale del 50% e, ove previsto, fruire del Superbonus 110% per tutti gli interventi atti all'efficientamento energetico e al miglioramento sismico degli edifici. Chiunque sia titolare di un diritto reale ad uso abitativo su un immobile, come il proprietario o l'usufruttuario, ma anche l'inquilino con regolare contratto di affitto (con il consenso del proprietario), in caso di ristrutturazione straordinaria di esso, presso gli uffici preposti del Comune di pertinenza territoriale, deve presentare la C.I.L.A.Comunicazione Inizio Lavori Asseverata

Quando e come va presentata

Con delega di uno o più proprietari dell'immobile su cui verrà eseguito l'intervento, la presentazione di questo atto obbligatorio va fatta da un professionista abilitato, sia esso ingegnere edile, architetto o geometra, che prima dell'inizio lavori deve procedere alla compilazione delle dichiarazioni e asseverazioni di sua competenza, dichiarando la regolarità delle opere che andrà a realizzare e presentando gli elaborati grafici (progetti, planimetrie, prospetti, ecc.).

In una città come Roma, la mancata comunicazione ante lavori comporta una sanzione pecuniaria di 1000 € sanabile tramite CILA in sanatoria o accertamento di conformità. Qualora l'intervento fosse ancora in esecuzione e la comunicazione venisse effettuata spontaneamente tramite CILA tardiva, tale sanzione sarebbe ridotta di due terzi (333€). 

È altrettanto importante che al termine della ristrutturazione venga presentata una dichiarazione di “fine lavori”.

Per quali tipi di interventi va richiesta

La manutenzione straordinaria di un immobile mira ad interventi importanti e irreversibili sulla sua struttura, pur tuttavia non deve modificarne la volumetria complessiva né la destinazione d'uso. Ad esempio, un'abitazione privata non può diventare un locale ad uso negozio.

Pertanto, tra gli interventi di ristrutturazione straordinaria di una casa o di un appartamento soggetti a C.I.L.A. possiamo annoverare:

  • la ridistribuzione degli ambienti con demolizione e costruzione di tramezzi e divisori non portanti;
  • la chiusura e lo spostamento di porte ed infissi;
  • il rifacimento degli impianti elettrico, idrico, di riscaldamento e condizionamento e antintrusione;
  • l'installazione e la posa in opera di canna fumaria;
  • il rifacimento di impianto fognario privato;
  • l'installazione di impianto termico fotovoltaico;
  • il cappotto termico dell'edificio;
  • i lavori di frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere che non apportino modifiche alla volumetria degli edifici e la destinazione d'uso;
  • la realizzazione di una piscina esterna.

Stimacasa – Passione, competenza ed assistenza personalizzata

Stimacasa, società sita in Roma che gestisce un'importante rete di franchising immobiliare sia a livello locale che nazionale, grazie alla professionalità, alle competenze tecniche e di marketing, all'assistenza personalizzata, nonché alla passione per il proprio lavoro segue la sua clientela in tutte le fasi di affitto, acquisto o vendita degli immobili.

Affidarsi ad un professionista del mercato immobiliare come Stimacasa consente di godere di servizi validi e sicuri grazie anche alla fortuna di disporre di un organico coinvolto, reattivo ed efficiente in grado di trovare la soluzione più adatta ad ogni singolo cliente e alle sue esigenze.

Per maggiori informazioni e richieste puoi contattarci via telefono o compilare il modulo direttamente dal nostro sito. Un nostro consulente dedicato ti ricontatterà prima possibile.